Per ricordare Maurizio Bandettini

La Casa degli Italiani, una targa e una scuola

L’Assemblea Generale dei Soci, il presidente Mirko Scaletti ha sottoposto al voto dei presenti, la possibilità di dedicare all’ingegnere Maurizio Bandettini di Poggio la nuova struttura della Scuola. La risposta unanime, ci ha portati a riunirci mercoledì scorso: un’occasione per ricordare anche il professore della Scuola Enzo Carlevaro e tutti i donatori che hanno contribuito alla costruzione del nuovo edificio di Sarrià. Vogliamo quindi condividere con Voi quel momento speciale che abbiamo trascorso tra Soci e Amici presso la Scuola Italiana di Barcellona: la Cerimonia per l’affissione delle targhe. Il Presidente ha aperto la Cerimonia, ringraziando la dirigente scolastica Patrizia Carfagna per aver permesso di organizzare l’evento nel patio della Scuola. Inaugurato nel 2008, l’edificio non è solo fatto di muri e cemento, ma sopratutto di ricordi, persone, sogni. Un progetto, quello della Scuola Italiana, realizzato grazie a molte persone, ma sopratutto all’ing. Maurizio Bandettini di Poggio, ex presidente della Casa degli Italiani. Il Presidente ha innanzitutto condiviso una lettera dell’ex console generale Roberto Natali, il quale descrive l’ingegenre Bandettini come un uomo con sguardo attento e furbo, con una tendenza a brontolare, un uomo generoso e sempre disponibile ad aiutare gli altri. Grazie al suo instancabile lavoro ed impegno, è stato l’artefice della costruzione del nuovo edificio della Scuola Italiana di Barcellona permettendo, a tutte le generazioni, di studiare, confrontarsi, construirsi un futuro. In questa Cerimonia, la Casa ha voluto rendere omaggio anche a tutte le persone che, grazie alle loro donazioni, hanno contribuito alla realizzazione di tale progetto. Famiglie, persone, cuori di una comunità sempre pronta a sostenersi. In onore a loro, è stata posta una targa all’interno dell’edificio che vuole sottolinearne l’enorme gratitudine: “La Casa degli Italiani di Barcellona sarà sempre grata alle persone che hanno contribuito alla realizzazione dell’ampliamento della Sede Scolastica di Sarrià terminata nell’anno 2008”. Subito dopo, il nostro Presidente ha accompagnato i presenti di fronte all’aula multimediale, scoprendo così, l’ultima targa: quella dedicata all’ex consigliere della Casa Enzo Carlevaro, e professore della Scuola Italiana dal 1982 al 2015. Un amico di tante generazioni di allievi, che amava profondamente. Verso la chiusura della Cerimonia, il Presidente ha ringraziato a nome di tutta la Casa degli Italiani i protagonisti della giornata: Maurizio Bandettini di Poggio, Enzo Carlevaro e tutti i donatori che hanno contribuito alla costruzione del nuovo edifício. La Casa degli Italiani è grata per tutti i Soci e gli Amici che, da vicino e da lontano, hanno celebrato con noi questo momento ricco emozioni.