SPAGNA – L’Ambasciatore italiano Riccardo Guariglia

MADRID – Messaggio del Capo Missione agli italiani

Ambasciatore_GuarigliaMADRID – Messaggio del Capo Missione agli italiani

Il messaggio di saluto del nuovo Ambasciatore, Riccardo Guariglia

Nella mia veste di Ambasciatore d’Italia in Spagna, appena giunto in Sede, desidero sin da subito rivolgere un caloroso saluto a tutti gli italiani residenti in questo meraviglioso Paese e a tutti gli amici spagnoli amanti dell’Italia, con un particolare ringraziamento per tutti coloro che hanno voluto inviarmi, sui canali sociali, messaggi di benvenuto: li ho apprezzati davvero moltissimo; e desidero portarvi il saluto, che mi è stato affidato, delle Alte cariche istituzionali e del Governo del nostro Paese. Lo faccio per ora virtualmente, in questo momento assai difficile della nostra storia comune, profondamente colpito dalle tragiche conseguenze del coronavirus, che hanno purtroppo accomunato i nostri due Paesi, portando così tante sofferenze e lutti nelle famiglie di così tanti cittadini. Vorrei potere incontrare ciascuno di Voi singolarmente: mi auguro che le condizioni possano presto migliorare in modo da consentircelo. Sono sicuro che avrò molto da imparare da tutti Voi, in un contatto e confronto che mi auguro possa essere continuo e costruttivo. Sono orgoglioso di essere arrivato, con mia moglie che mi raggiungerà nelle prossime settimane, in questo Paese che – come ho appena detto – considero meraviglioso e con cui, ne sono certo, potranno ulteriormente migliorare i nostri rapporti bilaterali, proprio a partire dalla triste esperienza che stiamo ora vivendo insieme, più uniti che mai: dobbiamo lavorare in sintonia per una rinascita delle nostre economie e delle nostre società, entrambe così provate, stimolandoci a vicenda. Sono assolutamente sicuro che ce la faremo, con risultati che ci porteranno molte soddisfazioni. Intendo lavorare sulla scia dell’eccellente lavoro svolto dal mio predecessore, Stefano Sannino, a cui rivolgo un affettuoso saluto e un grande in bocca al lupo per il prestigioso incarico che ha appena assunto a Bruxelles. In questo senso, come ho già potuto fare in precedenti mie esperienze diplomatiche all’estero, intendo incoraggiare tutti gli attori del sistema Italia – tutti tasselli imprescindibili del mosaico italico in Spagna – a lavorare insieme, facendo, appunto “sistema”: solo così facendo, infatti, la nostra presenza potrà acquisire maggiore evidenza e, perché no, anche efficienza; ne beneficeremo tutti! E quando parlo di “attori”, intendo le istituzioni italiane, le associazioni, i rappresentanti, anche politici, delle nostre collettività, le Camere di commercio, tutte le imprese, ma anche i tantissimi italiani che svolgono in Spagna le più svariate attività, perfettamente integrati nei tessuti sociali locali, e tutti i nostri connazionali che per una ragione o per l’altra risiedono in Spagna o trascorrono in Spagna lunghi periodi dell’anno. Ritengo che i settori nei quali si deve continuare a sviluppare la nostra relazione debbano essere molteplici: dalla economia al design, dalla ricerca scientifica e tecnologica alla cucina, dalla cultura – che a me sta particolarmente a cuore – alla cooperazione inter universitaria, solo per citarne alcuni. Ma se ne potrebbero evidentemente citare tantissimi altri: il ventaglio di attività e di eccellenze che possiamo dispiegare insieme è infatti veramente molto ampio. Del resto, i rapporti tra i nostri due Paesi affondano le loro radici nella storia: dobbiamo guardare al nostro passato per costruire insieme, nella casa comune europea, un migliore futuro per i nostri cittadini; tanto credo si possa e si debba fare tra Italia e Spagna per fare ulteriormente crescere la nostra Europa. Ricordo naturalmente che l’Ambasciata, così come la sua Cancelleria Consolare, il Consolato Generale a Barcellona, a breve l’Agenzia Consolare a Tenerife e i Consolati Onorari sono a disposizioni di tutti i nostri concittadini, siano essi stabili residenti in Spagna o di passaggio, così come di tutti gli amici spagnoli che hanno o vogliono avere legami con l’Italia. A estos últimos quiero enviar mis saludos más cariñosos; intentaré aprender español rápidamente, para aprovechar al máximo su espléndido País, que – junto con mi esposa, portadora del mismo entusiasmo – tengo la intención de visitar y conocer a fondo, incluso en sus rincones más escondidos. ¡Después de todo, ya a partir de ahora nos sentimos como en casa! Gli stessi sentimenti e gli stessi intenti – relativamente a tutto quanto ho appena detto – valgono anche per il Principato di Andorra, presso cui ho l’onore di essere pure accreditato. Trovo una Ambasciata perfettamente funzionante, anche in questo periodo così difficile e so di poter contare su un personale di altissimo livello e di profonda dedizione, con cui intendo lavorare con spirito di squadra. Ma conto sul supporto di tutti Voi! E Voi potete contare sul mio! Grazie di cuore sin da ora!

Riccardo Guariglia, Ambasciatore d’Italia presso il Regno di Spagna e il Principato di Andorra

Messaggio web

Ho il piacere di accoglierVi sul sito dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, competente per la Spagna e per il Principato di Andorra, e desidero porgerVi il più cordiale benvenuto! Ho appena assunto – nella difficile situazione sanitaria che caratterizza i nostri Paesi – le mie nuove funzioni di Ambasciatore in questa importante Sede e spero di poter instaurare con tutta la collettività italiana presente in Spagna e ad Andorra, così come con tutti coloro che possano risultare interessati all’Italia, un rapporto di proficua collaborazione e di reciproco stimolo: l’obiettivo è quello di rafforzare ulteriormente i rapporti bilaterali, che sono già molto intensi, in tutte le possibili sfere. La storia e la geografia ci legano da diversi punti di vista: a partire dalle nostre comunanze e dall’attrazione reciproca che ci caratterizza dobbiamo sviluppare il nostro futuro, nella casa comune europea. Il lavoro – ne sono certo – sarà entusiasmante e conto necessariamente sul supporto di tutti, che cercherò di meritarmi. Attraverso questo sito e quello della Cancelleria consolare, oltre a quello del Consolato Generale a Barcellona, cerchiamo di fornire alla nostra utenza alcune informazioni di carattere generale e di lettura immediata, in modo da facilitare la fruizione dei servizi offerti dall’Ambasciata, siano essi destinati ai cittadini italiani interessati alla Spagna o ad Andorra o ivi residenti, ai cittadini spagnoli e di Andorra interessati all’Italia, a turisti di passaggio o ancora agli studenti o agli operatori economici che intendono svolgere attività nel contesto bilaterale italo-spagnolo o italo-andorrano. Il sito – che ci proponiamo di tenere per quanto possibile aggiornato, assieme alle reti social (Twitter e Instagram) dell’Ambasciata – non ha pretese di completezza: anzi, ci scusiamo con i lettori se in esso dovessero riscontrare errori o omissioni, che tuttavia intendiamo eliminare e/o colmare gradualmente, anche facendo tesoro di eventuali consigli che essi stessi ci dovessero fare pervenire. Il sito vuole essere, in altre parole, uno strumento di lavoro utile a fare capire e ad illustrare le diverse attività svolte dall’Ambasciata d’Italia in raccordo con le altre emanazioni del Sistema Italia presenti nel Paese. Auspico, dunque, che possiate trovarvi notizie di interesse e Vi auguro pertanto una buona e proficua navigazione!

Riccardo Guariglia, Ambasciatore d’Itala a Madrid

AMBASCIATORE RICCARDO GUARIGLIA

Nato a Chicago (Stati Uniti), il 29 marzo 1961, di famiglia napoletana.Università di Roma: laurea in economia e commercio, con lode, 21 luglio 1983; in seguito ad esame di concorso entra nella Carriera diplomatica il 1° febbraio 1985. Al Servizio Stampa e Informazione del Ministero degli Esteri (Roma), 1985 – 1989. Primo Segretario all’Ambasciata d’Italia al Cairo, 1989 – 1992; Console a Bruxelles, 1992 – 1996. Consigliere alla Direzione Generale per gli Affari Politici del Ministero degli Esteri (Roma), in qualità di Vice Capo dell’Ufficio Balcani, 1996 – 2000. Primo Consigliere alla Rappresentanza Permanente presso la NATO in Bruxelles, 2000 – 2004, ove è responsabile della gestione delle operazioni, delle crisi balcaniche e del dialogo mediterraneo; Ministro Consigliere all’Ambasciata d’Italia a Brasilia 2004 – 2008. Vice Direttore Generale per l’Unione Europea con funzioni vicarie/Direttore Centrale per i Paesi europei, Ministero degli Esteri (Roma), 2008 – 2011. Responsabile, in tale veste, anche dei rapporti bilaterali Italia-Spagna. Ambasciatore d’Italia a Varsavia, 2011-2014. Capo del Cerimoniale Diplomatico della Repubblica (Roma) 2014 – 2018; nominato Ambasciatore di grado, 2 gennaio 2018; Capo di Gabinetto del Ministro degli Affari Esteri, Enzo Moavero Milanesi, dal giugno 2018 al settembre 2019, durante l’intero mandato governativo. Nominato Ambasciatore in Spagna e ad Andorra il 3 ottobre 2019, assume le sue funzioni a Madrid l’11 maggio 2020. È sposato con Elena (Nelly) Persichetti ed hanno tre figli grandi, Raffaele, Nicola (laureato all’Instituto de Empresa di Madrid) e Maria Benedetta.