Ambasciata Italiana notizie

Il Generale Giuseppe Zafarana in Ambasciata

La Missione del Comandante della Guardia di Finanza

Il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Zafarana, ha effettuato nei giorni 18 e 19 luglio una missione istituzionale a Madrid, nella cornice della intensa e crescente collaborazione tra Italia e Spagna. Egli ha dapprima avuto un incontro con l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Riccardo Guariglia, con cui ha approfondito le attività di cooperazione tra i due Paesi nel campo della difesa della legalità, che stanno dando risultati molto proficui, e le potenzialità di ulteriore approfondimento. Il Generale Zafarana è stato quindi ricevuto presso la Direzione Generale della Guardia Civil – istituzione che in Spagna ingloba le competenze svolte in Italia dalla Guardia di Finanza – dalla Direttrice María Gámez Gámez, con cui, insieme alla delegazione che lo ha accompagnato, ha potuto fare il punto sulle molteplici e intense forme di cooperazione esistenti tra le due Forze. La Direttrice ha quindi insignito il Generale Zafarana della prestigiosa onorificenza di “Gran Croce dell’Ordine al Merito della Guardia Civil”, nel corso di una solenne cerimonia alla presenza dello stesso Ambasciatore Guariglia. L’onorificenza testimonia l’alto riconoscimento delle Autorità spagnole per il costante impegno profuso dal Generale Zafarana nel rafforzamento della collaborazione tra Guardia di Finanza e Guardia Civil.

L’Ambasciatore d’Italia Riccardo Guariglia con “Mediterranea”

“L’isola dei Genovesi” al Museo del Mare di Santa Pola

Alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia Riccardo Guariglia, della Sindaca Loreto Serrano Pomares, e del direttore di Casa Mediterraneo, Andrés Perelló, si inaugura oggi nel suggestivo Museo del Mare di Santa Pola – nei pressi di Alicante e a pochi chilometri dall’Isola di Tabarca, la cosiddetta “Isola dei genovesi” – diretto da María José Cerdá Bertomeu, l’installazione “Mediterranea”, realizzata, su commissione dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, dal designer Gianluca Pugliese – già testimonial per l’Italian Design Day 2022 – con la collaborazione di Arturo Tedeschi. L’opera, già esposta a giugno al Fuorisalone di Milano, è stata realizzata grazie all’innovativa tecnica della stampa in 3D, utilizzando bio-plastiche, ottenute da scarti della coltivazione di patate, e pigmenti naturali. Con essa viene rappresentata un’onda stilizzata ed evocato il paesaggio mediterraneo marittimo che lega vicendevolmente Italia e Spagna. I monitor incastonati nell’onda illustrano graficamente i tre progetti vincitori del concorso sul design lanciato dall’Ambasciata in collaborazione con la Rivista Interni e con il supporto del Collegio degli Architetti di Madrid (COAM), dell’Associazione dei designer di Madrid-DIMAD, dell’Associazione di Disegno Industriale di Barcellona (ADI-FAD) e dell’Associazione dei Designer della Comunità Valenziana (ADCV):
1) “NOMAD” di Ana Cristina Sánchez Herranz; 2) “Três” di Belén Tenorio Pérez; 3) “DNA Lamp” di Chiara Vinci. L’Ambasciatore Guariglia ha spiegato che questa iniziativa “risponde alla volontà dell’Ambasciata italiana di organizzare attività culturali e di promozione integrata su tutto il territorio spagnolo e non solo a Madrid o Barcellona”. La collaborazione con uno dei principali musei spagnoli dedicati al mare “è, dunque, motivo di soddisfazione, anche perché foriero di ulteriori iniziative, in primis, nella Comunità Valenziana e con Casa Mediterraneo, prestigiosa istituzione legata al Ministero degli Esteri spagnolo”.