IV Settimana Cucina Italiana in Spagna

L’Ambasciatore con la nostra gastronomia

Formazione, promozione, degustazioni, tutela delle indicazioni geografiche e di prodotto, biodiversità, tecnologia, emozioni, concorsi, dibattiti: questi gli ingredienti della VI Settimana della Cucina italiana in Spagna, in programma dal 22 al 28 novembre, e dell’assortito menu di iniziative che vedranno coinvolti tutti gli attori del Sistema Italia (Ambasciata, Consolato Generale a Barcellona, Istituti Italiani di Cultura, Ufficio ICE, Ufficio ENIT, Camere di Commercio, Consolati Onorari, Scuole). Il tutto si svolge sotto il coordinamento dell’Ambasciata a Madrid, il cui Ambasciatore, Riccardo Guariglia, ritiene che “questa settimana della Cucina è una straordinaria occasione per proporre in modo sinergico il meglio delle nostre tradizioni culinarie, che si traducono nella valorizzazione piena della dieta mediterranea, di cui l’Italia e la Spagna sono tra i Paesi di riferimento”.

“Tutti i Piatti dei Presidenti” presso l’IIC di Madrid

 A pochi giorni dalla conclusione della storica visita di Stato in Spagna del Presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, la giornalista Lorenza Scalisi presenterà martedì 23 (ore 19:00) presso l’IIC di Madrid il libro “Tutti i piatti dei Presidenti”, alla scoperta dei segreti culinari del Quirinale: un meraviglioso viaggio illustrato, con fotografie di Chiara Cadeddu, che per l’occasione sarà commentato assieme all’Ambasciatore Guariglia, già Capo del Cerimoniale della Repubblica Italiana. L’evento, al quale si potrà assistere in presenza su invito e in streaming sui canali Facebook e Youtube dell’IIC, sarà moderato dalla Direttrice Marialuisa Pappalardo. Seguirà una degustazione che ricalca il menu predisposto il 12 maggio 2005 in occasione del pranzo in onore del Re di Spagna e del Presidente della Repubblica del Portogallo in Italia per un Vertice COTEC offerto dall’allora Capo dello Stato Carlo Azeglio Ciampi (è il caso di ricordare che proprio la settimana scorsa a Malaga si è svolto l’ultimo Vertice).

Lo sbarco degli Ambasciatori del Gusto Nino Mosca e Gioacchino Sensale e la collaborazione con la scuola alberghiera IES Hotel Escuela di Madrid

Sono stati inoltre, nella capitale spagnola gli chef Nino Mosca e Gioacchino Sensale, membri dell’Associazione Ambasciatori del Gusto, che hanno collaborato presso la scuola alberghiera IES Hotel Escuela organizzando una masterclass per circa 80 studenti chiamati poi a cimentarsi nell’organizzazione di una colazione di gala mercoledì 24, che si è svolta presso la stessa scuola. L’iniziativa risponde pienamente alla filosofia di “ITmakES” (Italy and Spain making together) nella sua declinazione “food & wine”.

Conferimento del Premio Gran Cinve

In occasione della colazione di gala l’Associazione spagnola CINVE – specializzata nell’organizzazione di concorsi internazionali, che interessano, tra l’altro, anche vini, liquori, vermut e aceti – premierà con il massimo riconoscimento (il Gran Cinve) un olio extra-vergine di oliva italiano. Proprio con l’Italia, CINVE intende avviare un più stretto rapporto di collaborazione.

Il lancio di un nuovo concorso targato “ITmakES food&wine”

L’Ambasciata punta altresì a continuare nella tessitura di ponti tra la Spagna e l’Italia, in particolare tra i giovani spagnoli e i centri di eccellenza italiana, attraverso il lancio di un nuovo concorso, che presenterà delle novità rispetto al passato.

La masterclass dell’ENIT in collaborazione con la CCIS

Un’altra masterclass è stata organizzata dall’Ufficio ENIT di Madrid presso la “Eat School”, pertinenza della Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna (CCIS): in questa occasione lo chef Marco Bozzolini ha elaborato un risotto con gorgonzola, pere al vino rosso e polvere di guanciale. La masterclass è stata accompagnata dal giornalista ed esperto gastronomo Alberto Luchini, che ha spiegato il vincolo esistente tra i prodotti autentici e i territori di origine. L’evento si è tenuto in formato sia presenziale che online e si è svolto a due tipologie di destinatari: operatori stampa e blogger; operatori turistici a seguire. Ai partecipanti invitati (sia in forma presenziale che online) è stato consegnato un pack contenente i prodotti italiani autentici utilizzati per la ricetta, oltre a materiale di promozione turistica.

La degustazione presso il Bar Thonet, antico “Bar Torino” di Barcellona

Invece presso il Bar Thonet di Barcellona (antico “Bar Torino” fondato nel 1902, che prese ad essere conosciuto popolarmente come “El Petit Torino” od anche “El Primer Torino”) si è tenuta, su invito, una degustazione di Vermouth, Negroni e Americano con Tapas italiane, organizzata dal Consolato Generale in collaborazione con Campari Group.

Le iniziative che vedono coinvolte le scuole italiane

Lo chef Marco Bozzolini ha impartito presso la “Eat School” della CCIS delle mini-masterclass ai bambini della Scuola paritaria dell’infanzia di Madrid per promuovere i principi di una corretta e sana alimentazione.

Gli chef Nino Mosca e Gioacchino Sensale sono intervenuti presso l’Aula Magna della Scuola statale di Madrid con riflessioni sui temi della cultura, dell’identità, della cucina e della sana alimentazione. Sensale ha parlato del rapporto tra biodiversità e gastronomia italiana, mentre Mosca dell’importanza del cibo, per la cura, ad esempio, sia del nostro corpo che delle relazioni quotidiane.

Il webinar in collaborazione con l’EUIPO

Il Consolato Generale a Barcellona, in collaborazione con l’Ambasciata, il Consolato Onorario ad Alicante e l’EUIPO (l’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale), ha organizzato un webinar dal titolo “La tutela delle indicazioni geografiche e di prodotto tra Italia e Spagna”, allo scopo di approfondire un tema di fondamentale importanza per il settore agroalimentare di entrambi i Paesi.

L’Ufficio ICE di Madrid ha avviato una vasta e capillare azione di promozione delle eccellenze gastronomiche italiane, dal 22 novembre al 23 dicembre, attraverso 17 ristoranti facenti parte della rete dell’Associazione spagnola della Federazione Italiana Cuochi (FIC): a partire dal 22 novembre sarà presente nel menu un piatto speciale dedicato alla tradizione gastronomica italiana affiancato da un QR code, attraverso il quale poter accedere ad una descrizione dei prodotti, del territorio e del progetto. Si potrà altresì prendere visione delle istruzioni per potere acquistare il “Kit Italian Good Pack” con gli ingredienti necessari per la preparazione del piatto in casa. Il Kit contiene, a sua volta, un altro QR code che rimanda ad una video-ricetta per una perfetta esecuzione. Partecipano all’iniziativa 10 ristoranti di Madrid, 3 di Valencia, 1 di Granada, 1 di La Coruña, 1 di Pontevedra, 1 a Valladolid.

La Camera di Commercio e Industria italiana per la Spagna, con sede a Madrid, ha, inoltre, lanciato una campagna di promozione della ristorazione italiana autentica dal titolo “Sabor a Italia” con l’obiettivo di valorizzare gli stabilimenti che fanno dell’autenticità della cucina italiana il loro punto di forza e supportarne il rilancio dopo il difficile periodo legato allo scoppio della pandemia. L’iniziativa, sostenuta dal Comune di Madrid, vede il coinvolgimento attualmente di 26 ristoranti.

La Camera di Commercio italiana di Barcellona ha organizzato in collaborazione con Linfa Marche, Agenzia speciale della Camera di Commercio delle Marche, un altro tour gastronomico, dal 22 novembre al 5 dicembre, che vedrà la partecipazione di 21 ristoranti nella zona di Barcellona ed uno di Girona, che proporranno un piatto tipico di cucina regionale usando pasta artigianale del territorio marchigiano (pasta all’uovo, linea biologica e grani antichi). Le Marche, come spiegato nel comunicato della Camera, costituiscono, infatti, un territorio il cui clima favorisce la produzione di grano di qualità.

La promozione del gorgonzola a cura dell’Ufficio ICE di Madrid

Proprio a novembre è terminata un’altra iniziativa di promozione in Spagna finanziata dall’Ufficio ICE di Madrid del formaggio gorgonzola, nel corso della quale sono state e saranno presentate sino a fine mese ai consumatori spagnoli svariate ricette e informazioni sia sul prodotto che sui territori di produzione, in collaborazione con il portale Directo al Paladar.

#Passioneitalia e mercatino della SIB

La Settimana della Cucina italiana in Spagna ha visto anche la presenza della Società Italiana di Beneficenza (SIB). Un evento attesissimo rivolto alla cittadinanza di Madrid, che si è svolto nel cortile della Scuola Statale Italiana di Madrid, dove sono stati allestiti numerosi stand dedicati alla gastronomia e all’artigianato. Tre giorni anche di musica dal vivo e attività per grandi e piccoli. L’evento è stato inaugurato dall’Ambasciatore Guariglia, dopo l’esibizione del Coro della Scuola Statale di Madrid, che, per l’occasione, ha cantato l’inno nazionale.