“Hay Festival”

Ambasciata e IIC per l’umanismo

L’Ambasciata d’Italia in Spagna e l’Istituto Italiano di Cultura di Madrid hanno collaborato con l’Hay Festival partecipando all’incontro tra Nerea Luis Mingueza e Francesca Bria con Miquel Molina “Humanismo tecnológico frente a los excesos de la inteligencia artificial” che si è tenuto presso l’Espacio Fundación Telefónica di Madrid. Il vertiginoso progresso della tecnologia dà impulso al benessere sociale e favorisce lo sviluppo economico, ma invade anche dei diritti che fino a poco tempo fa credevamo inviolabili. Un uso non equilibrato dell’Intelligenza Artificiale, il riconoscimento facciale, i dati o la robotica possono fomentare le disuguaglianze o invadere la privacy dei cittadini. Tale preoccupazione ha dato vita a una corrente critica che potrebbe essere definita “umanesimo tecnologico”. La domanda è: facciamo ancora in tempo a correggere gli effetti indesiderati dello sviluppo tecnologico? Ne hanno parlato Nerea Luis Mingueza, dottore in Intelligenza Artificiale e medaglia d’oro dell’Ordine al Merito Civile, e Francesca Bria, presidente del Fondo Nazionale Innovazione e alto consigliere del Nuovo Bauhaus Europeo, insieme a Miquel Molina, vicedirettore del quotidiano La Vanguardia e scrittore.

Francesca Bria

 

 

 

 

Nerea Luis
Miquel Molina