Ambasciata Italiana notizie

L’Ambasciatore a Granada
L’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Riccardo Guariglia, ha realizzato una visita istituzionale a Granada, nella regione meridionale dell’Andalusia. Accompagnato dal Console Onorario Marcello Memoli, Guariglia ha dapprima incontrato il Sindaco della città, Luis Salvador, che ha tenuto ad evidenziare quanto l’Italia sia apprezzata nell’importante metropoli andalusa, ricordando che vi vivono circa 3mila italiani e che sono diverse migliaia i connazionali che in tempi normali vi giungono per turismo. Al centro del colloquio – oltre a possibili nuove cooperazioni tra l’Italia e la città di Granada –  anche la candidatura della città andalusa a capitale europea della cultura per il 2031 e i numerosi progetti ad essa collegati, in ambito culturale, turistico, scientifico e tecnologico, cui il Sindaco spera che entità italiane potranno associarsi. A seguire, l’Ambasciatore si è recato all’Università di Granada, dove la Farnesina sostiene una cattedra di Filologia italiana nell’ambito della strategia di diplomazia culturale. Qui ha incontrato la Direttrice del Dipartimento di Filologia, María Dolores Valencia, titolare della cattedra d’italiano attualmente seguita da 1160 studenti, e la Lettrice di italiano Marina Russo, assegnata dal MAECI a sostegno della cattedra. Nel corso dell’incontro sono stati discussi possibili programmi per rafforzare l’insegnamento dell’italiano e alcune iniziative che potranno essere realizzate congiuntamente in occasione del settimo centenario della morte di Dante. Da ultimo, Guariglia ha avuto un incontro con la Rettrice dell’Università, Pilar Aranda, che ha espresso grande apprezzamento per l’attenzione che il Ministero degli Esteri italiano riserva alla sua Università e con cui ha discusso degli intensissimi scambi studenteschi che sussistono con Atenei di numerose regioni italiane, dal nord a sud ivi incluse Sicilia e Sardegna, e dei numerosi accordi che legano l’Università andalusa a praticamente tutti i principali Atenei italiani. L’Ambasciatore e la Rettrice hanno anche evocato nuove possibili forme di collaborazioni con l’intero sistema Italia in Spagna. Granada è la città spagnola che, assieme a Salamanca, accoglie ogni anno il maggior numero di studenti Erasmus italiani. Secondo i dati dell’ateneo di Granada, è anche la città da cui parte ogni anno il maggior numero di studenti Erasmus spagnoli diretti verso l’Italia.

L’Ambasciatore con la Direttrice Guardia Civil
L’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Riccardo Guariglia, ha incontrato questa mattina la Direttrice Generale della Guardia Civil spagnola, María Gámez Gámez. La Direttrice ha tenuto innanzitutto ad esprimere il più vivo cordoglio della Guardia Civil, unitamente alla solidarietà e vicinanza all’Italia intera, per il brutale attentato nella Repubblica Democratica del Congo in cui hanno perso la vita l’Ambasciatore Luca Attanasio, il Carabiniere Vittorio Iacovacci e l’autista Mustapha Milambo. In tale contesto, sono stati ricordati i diversi teatri di crisi in cui le forze armate italiane e spagnole lavorano fianco a fianco per la stabilizzazione e il mantenimento della pace. L’Ambasciatore e la Direttrice Generale hanno quindi discusso dell’ottima collaborazione tra Italia e Spagna nel settore della sicurezza, sia in ambito bilaterale che multilaterale. In particolare, hanno menzionato le numerose operazioni congiunte contro la criminalità organizzata, la partecipazione delle forze di polizia dei due Paesi ad una serie di programmi europei (ad esempio, “Enpact”) in tema di contrasto alla delinquenza, i piani “Turismo Sicuro” che, in periodi normali, prevedono il reciproco invio di personale nelle località maggiormente interessate dall’afflusso di turisti italiani in Spagna e spagnoli in Italia. Nel ricordare come la collettività italiana residente in Spagna si sia decuplicata negli ultimi 20 anni, Guariglia ha auspicato che la già intesa collaborazione tra la Guardia Civil e le Forze di sicurezza italiane possa ulteriormente rafforzarsi, a tutela della sicurezza dei cittadini dei due Paesi e nel fondamentale settore del contrasto al crimine organizzato. L’esperienza maturata dai diversi corpi di polizia nel contrasto al COVID-19 rappresenta peraltro un ulteriore importante terreno di collaborazione. All’incontro, avvenuto nella sede centrale a Madrid della Guardia Civil, corpo con cui collaborano stabilmente tutte le Forze di polizia italiane, erano presenti anche l’Esperto in servizio presso l’Ambasciata, Col. Davide Quattrocchi, della Guardia di Finanza, e l’Ufficiale di collegamento presso la stessa DG della Guardia Civil, Ten. Col. Marco Iseglio, dell’Arma dei Carabinieri.

L’Ambasciatore con la lingua italiana
L’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Riccardo Guariglia, ha aperto il III Convegno Internazionale dell’Associazione Spagnola di Lingua Italiana e Traduzione (ASELIT), che si è tenuto in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona. L’edizione di quest’anno, con la partecipazione di diversi autorevoli italianisti, è rivolta allo studio del lessico e della grammatica contrastiva tra italiano e spagnolo. Nel suo intervento, l’Ambasciatore ha sottolineato come “la traduzione sia la prima forma di mediazione culturale in quanto la conoscenza dell’altro, attraverso la comprensione del suo patrimonio linguistico e della sua civiltà, è alla base di quella che oggi possiamo definire diplomazia culturale e della stessa diplomazia tout court”. Solo in Spagna, ha ricordato Guariglia, l’Italia sostiene circa 20 cattedre di lingua italiana presso altrettante Università locali, in cui oltre 5 mila studenti hanno studiato l’italiano nell’anno accademico 2019/2020. L’Ambasciatore ha infine ricordato la ricorrenza, nel 2021, del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, con l’ampio programma di eventi già previsto in Spagna, ed ha invitato tutti i partecipanti al Convegno ad adoperarsi per commemorare l’illustre Poeta con ulteriori attività e progetti specifici.

Ambasciatore Guariglia e Mercedes Arriaga FlorezL’Ambasciatore e Mercedes Arriaga Florez
Nell’ambito di una cerimonia in Residenza, l’Ambasciatore Riccardo Guariglia ha conferito le insegne di Cavaliere dell’Ordine della Stella d’Italia a Maria De Las Mercedes Arriaga Flórez. Cattedratica di filologia italiana, Direttrice dell’Associazione Universitaria di Studi di Genere (AUDEM), nonché principale esponente del Progetto “Ausencias: escritoras italianas inéditas y escritoras y pensadoras europeas”, con cui si propone di dare visibilità alle scrittrici italiane meno note, Arriaga Florez svolge la sua professione presso l’Università di Siviglia, dove rafforza i vincoli tra la cultura italiana e quella spagnola.