Ambasciata d’Italia comunica

L’AMBASCIATA D’ITALIA A MADRID OSPITA I PREMI DELLA FONDAZIONE WOMAN’S WEEK

Giovedì 8 marzo l’Ambasciata d’Italia a Madrid si è unita alle manifestazioni in favore della parità tra uomini e donne. Per il terzo anno consecutivo ha ospitato la cerimonia di conferimento dei Premi Internazionali della Fondazione Woman’s Week destinati a figure femminili che si sono contraddistinte in diversi ambiti della vita pubblica e professionale e che rappresentano un esempio ed uno stimolo per altre donne e per l’intera società.

La scienziata italiana Caterina Biscari, Direttrice Generale del Sincrotrón ALBA, è stata premiata nella categoria “Scienza”. Il Sincrotrón ALBA di Barcellona, è una delle più grandi infrastrutture di ricerca spagnole, che offre alla comunità scientifica strumenti di massima avanguardia tecnologica per studiare le proprietà della materia e rispondere alle sfide della società in molteplici ambiti, dalla salute all’ambiente, dall’energia al patrimonio culturale.

Tra le altre insignite spicca Lilian Tintori, ‘Donna Leader Internazionale’, per i suoi meriti come attivista dei diritti umani, giornalista e sportiva.

Marisa Camacho, Amministratrice Delegata di TIPSA ha ricevuto il premio ‘Donna Dirigente’ per il suo operato a capo di un’azienda di riferimento nel settore logistico e per il suo impegno contro l’esclusione sociale.

Lourdes Carmona è la ‘Donna Solidale’. Attraverso la sua opera giornalistica, da sei anni a capo del Foro Educa2020, uno spazio di sostegno all’imprenditorialità, all’innovazione e all’istruzione, ha dato visibilità ad oltre 20.000 studenti e 300 aziende.

Almudena Cid è stata premiata quale ‘Donna Sportiva’, per la sua lunga carriera di ginnasta che l’ha portata a disputare quattro finali olimpiche e a vincere la medaglia d’oro ai Giochi del Mediterraneo di Almería 2005, nonché 8 titoli di campionessa di Spagna.

Ana Santos Aramburo, Direttrice della Biblioteca Nacional de España, ha vinto il Premio ‘Donna e Cultura’ per il suo attivismo a favore della conservazione digitale del patrimonio culturale spagnolo.

Inoltre quest’anno per la prima volta è stata assegnata una menzione speciale a Cristina Rodríguez Yáñez in riconoscimento alla sua lotta per i diritti delle donne transessuali.

Aprendo la cerimonia, l’Ambasciatore Stefano Sannino ha segnalato l’impegno dell’Italia con i temi di genere, tanto a livello nazionale come nel quadro dei fori internazionali di cui fa parte come l’ONU, l’OSCE, di cui esercita quest’anno la Presidenza, il G7 o la stessa Unione Europea. Ha evidenziato altresì l’importanza dell’empowerment delle donne in settori che continuano ad essere predominantemente maschili, come testimonia quest’anno il premio assegnato alla scienziata Caterina Biscari. “Sono molto orgoglioso del fatto che sia stata premiata Caterina Biscari – ha sottolineato l’Ambasciatore – e ancor più poichè è una italiana che vive e lavora in Spagna, un esempio tangibile della ricchezza di contatti e di scambi tra i nostri due Paesi”. L’Ambasciatore ha voluto inoltre mettere in risalto le sfide del collettivo LGTBI, che ha avuto visibilità in questa edizione dei premi, grazie al riconoscimento assegnato all’attivista transessuale Cristina Rodríguez.

Sostenendo questa iniziativa della Fondazione Madrid Woman’s Week, l’Ambasciata desidera contribuire a dare visibilità alle donne nella società e a promuovere cambiamenti nella cultura, nelle abitudini e nell’organizzazione della società che permettano di raggiungere una parità reale tra uomini e donne in tutti gli ambiti e settori.

Un ringraziamento speciale è rivolto a Carmen García, Presidente della Fondazione Women’s Week, il cui impegno ha permesso non solo l’organizzazione di questi Premi, ma anche lo svolgimento della Semana Internacional de la Mujer, cinque giornate di incontri e dibattiti sull’uguaglianza, sulla diversità e sull’empowerment della donna che si sono svolte presso la Fundación Diario Madrid dal 5 al 9 marzo.

Da sinistra – La Presidente della Fundación Woman’s Week Carmen M. García, l’Ambasciatore Stefano Sannino e la scienziata italiana Caterina Biscari.

L’Ambasciatore d’Italia Stefano Sannino durante l’apertura della cerimonia.