L’Ambasciatore Guariglia e Cavour

La Portaerei italiana Cavour accanto alla Portaerei spagnola Juan Carlos I

La Portaerei Italiana in sosta

La portaerei Cavour, nave ammiraglia della Marina Militare italiana, ha fatto ingresso nel porto di Rota, nella regione spagnola dell’Andalusia, tappa intermedia del viaggio verso gli Stati Uniti dove acquisirà la certificazione per poter operare con i moderni velivoli F-35B, a decollo corto e atterraggio verticale, che progressivamente andranno a sostituire gli AV-8B Plus. “Si tratta di un’attività di natura tecnico-operativa con importanti risvolti sul piano strategico-militare per il Paese nel panorama internazionale”, ha dichiarato l’Ambasciatore italiano a Madrid, Riccardo Guariglia che, nell’impossibilità di effettuare una visita alla nave a causa del protocollo anti-covid a cui è sottoposto l’equipaggio, ha raggiunto telefonicamente da Madrid il Comandante, Capitano di Vascello Giancarlo Ciappina, per dargli il benvenuto in Spagna. L’Ambasciatore ha sottolineato l’importanza, anche politica, della scelta del porto spagnolo di Rota per effettuare l’ultima sosta prima di compiere la traversata atlantica verso la base americana di Norfolk e ha formulato l’augurio, che ha pregato di estendere anche a tutto l’equipaggio, di pieno successo della missione che impegnerà la nave per diverse settimane. “Come sottolineato dal Ministro Guerini in occasione della partenza della portaerei dal porto di Taranto, con gli F-35B l’Italia diventerà uno dei pochi Paesi al mondo a poter esprimere una capacità portaerei con velivoli da combattimento di 5ª generazione”, ha aggiunto l’Ambasciatore. Durante la ripartenza della portaerei da Rota, l’Ambasciatore e il Comandante si sono dati appuntamento a bordo, quando la nave Cavour farà rientro in Europa.