Gabriella Carlucci con “Estimar”

A Palma di Mallorca si è tenuta la sesta edizione di “ESTIMAR Festival del Cinema Italo-Spagnolo”. Alla presentazione era presente l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Riccardo Guariglia, che ha dichiarato “l’Ambasciata d’Italia da sempre sostiene queste iniziative rivolte al grande pubblico; questi eventi, del resto, permettono di accrescere la conoscenza reciproca, al di là degli stereotipi, promuovendo la cultura del “vivere all’italiana” in Spagna. D’altronde il cinema italiano è da sempre un eccellente veicolo per promuovere il lifestyle tricolore”. Il Festival, come ogni anno, ha promosso i giovani talenti italiani e spagnoli ed è stato luogo di incontro per autori, produttori, distributori e attori di entrambi i Paesi. Ha sostenuto inoltre le coproduzioni e le produzioni cinematografiche spagnole in Italia e viceversa e ha supportato i distributori di entrambi i paesi nella vendita e promozione dei film. Hanno patrocinato l’evento la Repubblica di San Marino, il Ministero della Cultura italiano con la Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, l’Ambasciata della Repubblica italiana in Spagna, l’Ambasciata del Regno di Spagna in Italia, l’ENIT-Ente Nazionale Italiano Turismo, il Governo delle Isole Baleari, il Comune di Palma di Mallorca, Associazione Italiani in Spagna, il Comune di Norcia. Durante il Festival, Gabriella Carlucci ha presentato la prima coproduzione tra Spagna, Italia e Serbia, che vede il noto produttore iberico Carlos Juarez (premio Goya col suo El Hoyo, distribuito da Netflix lo scorso anno) con gli italiani Mario Pezzi e Roberto Cipullo (Camaleo Cinema) e il serbo Milos Bikovic. Tra gli organizzatori dell’evento Palma Cultura, l’Istituto Luce, il Lazio Film Commission, il National Geographic, MARATEALE, il Centro Sperimentale di Cinematografia, l’Ipseoa, l’Università Bocconi, CEF, Tatatu, The Arena, AB – Agenzia di Comunicazione, Marettimo Italian Film Fest.